Sanremo 2024: un viaggio dritto al cuore della musica Italiana

Non stonerebbe affatto questa motivazione dato che questo grande evento della musica italiana da sempre tocca corde molto dolci. Si sa che ci sono canzoni da "Sanremo"e canzoni "fuori contesto", si sa che nella città dei fiori è l'amore in tutte le sue sfaccettature a fare breccia... con qualche eccezione. Forse anche per questo esiste una schiera di detrattori, ma, nel bene o nel male, gli italiani a febbraio sono sempre incollati alla televisione per godere di uno spettacolo tradizionale, è vero, ma che ogni anno rilancia artisti nazionali e internazionali e regala un booster di qualità per tutte le radio che dura fino ai tormentoni dell'estate.

Amadeus & Co.

Allora ecco che il carrozzone riparte dal Teatro Ariston dal 6 al 20 febbraio 2024, con ancora Amadeus alla guida, nel duplice ruolo di conduttore e direttore artistico. Un volto così noto il suo da far concorrenza allo stesso Pippo Baudo, uno dei pilastri del Festival, cha tuttavia conserva ancora gelosamente il record di conduzioni: ben tredici tra il 1968 e il 2008. E se si nomina Pippo, non si può dimenticare Lorella Cuccarini, lanciata proprio dal conduttore: ci sarà anche lei a supportare Amadeus nella conduzione della 74ª edizione durante la quarta serata. Accanto ad Amadeus ci saranno altri conduttori: per la prima serata il super ospite Marco Mengoni, per la seconda Giorgia, per la terza Teresa Mannino, e nella quinta l'immancabile Fiorello, con cui ormai fa coppia da anni.

COVER sanremo-2024

Il Cast: un incrocio di stili e generazioni

Attesi cantanti e canzoni, i veri protagonisti del Festival. Su questo tema Amadeus ha davvero lavorato molto negli ultimi tempi per ricollocare al giusto posto il tema della qualità della canzone italiana. Chi si esibirà sul palco dell'Ariston? Come è suo solito il maestro di cerimonie ha cercato di rappresentare l'Italia con le sue contraddizioni e le varie anime della musica italiana portando in scena ben 30 artisti di cui 27 big. Il festival vedrà alternarsi sul palco un insieme eterogeneo di artisti, dai pilastri della musica italiana a giovani emergenti pronti a farsi conoscere dal grande pubblico. Questa diversità non solo garantisce una varietà di generi e stili ma è anche una testimonianza della vivacità e dell'evoluzione costante del panorama musicale italiano. Ogni esibizione è una storia a sé, un piccolo universo di note e parole che rappresenta l'espressione unica di ciascun artista.

Artisti in gara, tra antiche glorie e nuove incursioni

Vediamo questi piccoli e grandi universi. Se non possono mancare le storiche regine del palcoscenico come Fiorella Mannoia con la sua "Mariposa"e Loredana Berté con "Pazza", o le giovani Alessandra Amoroso con "Fino a qui"ed Emma con "Apnea", a rappresentare tutta la nuova generazione di singer, Gazelle con "Tutto qui", Diodato con "Ti muovi", Sangiovanni con "Finiscimi", Ghali con "Casa mia", Irama con "Tu no"e Mr.Rain con "Due altalene". Torna Annalisa, forte del successo dell'ultimo anno, con "Sinceramente"e un'altra voce di successo, quella di Mahmood, che con "Tuta gold"vorrebbe replicare la vittoria del 2022 con Blanco e il brano 'Brividi'. Ci riuscirà? Staremo a vedere. La concorrenza è spietata se si aggiungono i Negramaro con "Ricominciamo tutto", la nuova e inaspettata coppia della canzone italiana Renga e Nek con "Pazzo di te"che, finora, hanno macinato chilometri - e concerti -, i Ricchi e Poveri con "Ma non tutta la vita", Dargen D'Amico con "Onda alta' e una nuova voce, Angelina Mango, figlia dell'amatissimo Mango, con 'La noia'. Ma per chi vuole studiarsi meglio la lista integrale dei cantanti in gara e conoscere la loro musica o i dietro le quinte della loro carriera, non mancano le riviste per potersi informare.

Le serate: una contaminazione di emozioni

Le cinque serate del Festival promettono di tenerci incollati tra mazzi di fiori e melodie diverse. La prima serata darà il via alla competizione con l'esibizione di tutti i brani in gara. Nei giorni seguenti, il format si divide: alcuni artisti si esibiranno mentre altri avranno il compito di presentare i loro colleghi, creando un interessante gioco di interazioni e scambi che tanto piace ad Amadeus. La contaminazione è sempre stata vincente in questi anni: lo dimostra anche il successo della serata delle cover, un appuntamento tradizionale molto atteso, dove tutti gli artisti in gara dedicano il loro tributo alla storia della musica mixando il passato alle vibrazioni e ai gusti del presente. Ciascuno può esplorare liberamente il repertorio musicale, italiano e internazionale, portando sul palco reinterpretazioni uniche e, talvolta, inaspettate. Questa serata è spesso fonte di sorprese e rivisitazioni che rimangono impresse nella memoria del pubblico come quella dell'anno scorso vinta da Mengoni e Kingdom Choir con "Let it be".

Riviste e Collezioni

Chi

Shop MONDADORI MEDIA SPA

46,00/Settimanale
Sconto55%

Come si vota? L'equilibrio tra pubblico e giuria

Il sistema di votazione di Sanremo 2024 si conferma un sofisticato equilibrio tra il giudizio esperto e la voce del pubblico. A fianco del tradizionale televoto, la giuria della sala stampa, TV e web, e la novità di quest'anno, la giuria delle radio, avranno un ruolo determinante nel modellare le sorti dei partecipanti. Questa formula mira a un giudizio equilibrato, che tenga conto sia del gusto popolare sia dell'opinione degli addetti ai lavori.

Sanremo e il glam, un esercizio di stile

Tra coloro che guardano il Festival non ci sono solo gli amanti della musica italiana, ma anche quelli che la bistrattano o la snobbano ma non possono fare a meno di ammirare lo spettacolo di stile e glam che per cinque giorni gira per le strade di Sanremo. Gli anni passati ci sono stati gli abiti e le piume di Achille Lauro, lo spaccato vertiginoso di Belen, l'eleganza della Hunziker e le tute 'nude' dei Maneskin a dividere gli italiani tra hater e lover, ma quest'anno, sebbene le riviste parlino ancora ampiamente di lei chi riuscirà a fare tanto clamore? Qualche anticipazione l'abbiamo avuta: Emma vestirà un abito fiammeggiante disegnato da Rocco Iannone, mentre Angelina Mango si lascerà ispirare dai manga giapponesi con una creazione di Etro by Marco de Vincenzo. Attesissimo il look di Annalisa firmato Dolce & Gabbana, di Rose Villain, di Loredana Bertè e di Alessandra Amoroso. Pronti per prendere appunti.

Riviste e Collezioni

Grazia

Shop REWORLD MEDIA ITALIA SRL

29,00/Settimanale
Sconto65%

Sanremo e le sue "ospitate"

Non c'è Sanremo senza i suoi ospiti nazionali e internazionali. L'edizione 2024 si presenta davvero 'interessante' grazie alla presenza di un Russell Crowe d'annata (e qui il termine è doveroso), che giovedì 8 febbraio diletterà il pubblico con il suo quasi-perfetto italiano e la sua musica blues: non per nulla è stata una delle voci e dei personaggi più importanti del musical 'Les Misérables' con Hugh Jackman e Anne Hathaway, rivelando tutta la sua passione per la musica. Tra gli ospiti anche grandi artisti italiani come Gianna Nannini, Riccardo Cocciante e Roberto Vecchioni, che riserveranno delle belle sorprese.

Riviste e Collezioni

Donna Moderna

Shop PERIODICI SRL

55,90/Settimanale
Sconto46%

Sanremo oltre il Palco

Il festival non si limita alle mura del Teatro Ariston ma si estende per le strade di Sanremo, coinvolgendo l'intera città in una festa di musica e cultura. Quest¿anno ci si aspetta altro movimento poiché Fiorello ha annunciato che molto probabilmente Viva Rai2, la trasmissione in onda tutte le mattine in diretta dal Foro Italico di Roma, sarà spostata a Sanremo. Ci sarà un altro glass, il famoso vetro della trasmissione di Fiorello, ad allietare le strade sanremesi, almeno per i giorni feriali. Ma oltre al Festival è previsto anche un PrimaFestival, che occuperà la fascia preserale da domenica 4 febbraio, immediatamente dopo il Tg1 per raccontare gossip e attese del Festival. Chi lo conduce? Niente meno che altre due artiste, come Paola & Chiara supportate da Mattia Stanga e Daniele Cabras, famosi TikToker in tenuta da inviati speciali.
Allora non ci resta che prepararci con popcorn e patatine alle lunghe notti del Festival di Sanremo... magari per sfidarci al FantaSanremo!