Carnevale: il periodo più pazzo dell'anno

Il "carnasciale".


Forse non tutti sanno che... il termine Carnevale (o carnasciale in antico dialetto toscano), deriva probabilmente da "car navalis", una processione rituale con una nave trasportata su un carro lungo le strade, oppure da "carnes levare"ovvero togliere o rinunciare alla carne, che è una delle regole del digiuno quaresimale.
In un modo o nell'altro, si tratta di un periodo che veicola la creatività e la spensieratezza di persone di ogni età, trasformando con travestimenti o elementi iconici la vita di tutti i giorni in una parata piena di volori vivaci.

L'Italia in maschera.


Dalle Dolomiti alla Sicilia, ogni regione ha nella propria tradizione uno stile peculiare di festeggiare questo periodo dell'anno. Ecco un elenco di alcuni tra i luoghi dove il Carnevale è più famoso, li conoscete tutti?
- Il Carnevale di Venezia, con le ricche e iper-decorate maschere che ci fanno ritornare indietro ai fasti del Barocco.
- Il Carnavele di Viareggio: un evento imperdibile nel quale il divertimento si mescola con la tipica ironia toscana, spesso a rappresentare in modo scherzoso e pungente i fatti dell'attualità.
- Il Carnevale di Ivrea, celeberrimo per la famosa Battaglia delle Arance.
- Il Carnevale di Putignano: la Puglia celebra alla grande questo periodo con i monumentali "Giganti di Carta"che sfilano tra le strade della cittadina.
- Il carnevale di Acireale, nel quale la tradizione siciliana di colori e forme rappresenta il suo splendore.
- Il Carnevale di Mamoiada: nella Sardegna più autentica risuonano i rumori dei campanacci portati al collo dalle celeberrime ficure dei Mamuthones.
- Il Carnevale di Fano: il più antico d'Italia (nato nel 1397) che viene ravvivato dal "getto"ovvero una colossale pioggia di dolciumi che viene lanciata sugli spettatori dai carri in parata.
- Il Carnevale di Cento in Emilia Romagna, gemellato con il Carnevale di Rio de Janeiro il più famoso al mondo. Anche a Cento dai carri allegorici alti fino a oltre 20 metri piovono dolciumi, giochi e palloncini colorati.

carnevale-2023

La voglia di trasformarsi.

La tradizione del Carnevale è sempre collegata ad un desiderio di esprimersi in modo differente rispetto alla vita di tutti i giorni.
Proprio per questo le maschere della tradizione, e quelle più nuove legate ai fenomeni e trend attuali sono un modo per assumere un "nuovo aspetto"che ci consente in qualche modi di trasgredire. Non solo quindi la bellezza di indossare un costume sgargiante, ma anche quella di creare il proprio "alter-ego"che anche solo per una sera o per qualche giorno rappresente il nostro "io"più nascosto.

Il valore iconico della maschera.

Sicuramente nel tempo l'idea di mascherarsi ha rappresentato moltissime esigenze dell'essere umano, che vanno dall'apparire qualcun altro, all'esagerare uno stereotipo, al nascondere la propria identità anche a volte con un lato erotico.
Immaginate anche nel passato quanti personaggi sono stati rappresentati attraverso le "maschere".
Da piccoli ognuno aveva il suo personaggio del cuore, al quale voleva assomigliare o nel quale riversava le proprie passioni o desideri.

La goduriosa rappresentazione del cibo.

Nei festeggiamenti del Carnevale non può mancare l'inno alla fantasmagorica espressività della buona cucina.
In questo periodo dell'anno però sono bandite le ricette salutistiche e viene esaltata la ricchezza di dolciumi e pietanze esagerate, nella quali la combinazione di dolce e salato creano delle vere e proprie delizie da gustare.Ogni angolo dell'Italia ha la propria tradizione alimentare anche nel periodo di Carnevale.
Una rapida ricerca nel web vi aprirà le porte di infinite prelibatezze che per alcuni giorni l'anno diventano protagoniste nelle tavole degli italiani.
Scoprire il Carnevale.
Sia che vogliate esplorare l'Italia durante il periodo di Carnevale o provare a riprodurre o gustare qualche ricetta tipica del periodo, noi di Abbonamenti abbiamo le riviste che contengono tante idee anche per la creatività dei più piccoli.
Focus, Focus Junior e Focus Pico: il meglio delle letture che invitano alla scoperta del mondo.
E poi il cibo, presentato in ogni varietà in riviste come Cucina Moderna, Gambero Rosso, Giallozafferano, Sale&Pepe.
Insomma anche a Carnevale abbiamo tante letture che vi faranno compagnia nel periodo più pazzo dell'anno.